Dichiarazioni sostitutive e acquisizione d'ufficio dei dati

Dlgs 33/2013 Art.35, C. 3 - Legge 183/2011 art.15 e Dpr 445/2000 art. 40, 41, 43, 44bis, 72 e 74

La normativa  stabilisce che  dal 1° gennaio 2012  le amministrazioni pubbliche ed i gestori di pubblici servizi non possono più richiedere nè accettare dai cittadini certificazioni riguardo a stati, fatti e qualità personali, ma devono favorre la decertificazione:

  •  o acquisendole d’ufficio da altre amministrazioni (previa indicazione, da parte dell'interessato, degli elementi indispensabili per il reperimento dei dati richiesti);
  •  o accettando l’autocertificazione a firma del cittadino interessato,

 

Le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione riguardo a stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati.
Su tali certificazioni è sempre apposta, a pena di nullità, la dicitura: "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”.

UFFICIO RESPONSABILE
 La Provincia di Parma  individua nei referenti indicati da ciascun dirigente l’Ufficio responsabile competente per tutte le attività necessarie a gestire e verificare la trasmissione dei dati o l’accesso diretto agli stessi da parte delle amministrazioni richiedenti in sede di controllo delle autocertificazioni.
 
SISTEMA DEI CONTROLLI DELLE DICHIARAZIONI PRESENTATE ALLA PROVINCIA DI PARMA
La Provincia di Parma verifica le dichiarazioni sostitutive di certificazione e degli atti di notorietà presentate dagli interessati in procedimenti di sua competenza e acquisisce d’ufficio i dati detenuti da altre pubbliche amministrazioni e gestori di pubblici servizi con le modalità previste dal Regolamento per la decertificazione.
 
I referenti indicati dai singoli dirigenti inviano alle altre pubbliche amministrazioni le richieste di riscontro della corrispondenza di quanto dichiarato dai cittadini con le risultanze dei registri da loro custoditi, quando non sia possibile consultare direttamente i dati dell'amministrazione certificante.
 
MODALITÀ DI RISPOSTA ALLE RICHIESTE DI CONTROLLO DA PARTE DEGLI ALTRI ENTI
Le amministrazioni pubbliche e i gestori di pubblici servizi possono richiedere alla Provincia di Parma informazioni sulle dichiarazioni sostitutive da controllare, scrivendo all’indirizzo e-mail del dirigente o del referente del Servizio di competenza.
 
La richiesta di informazione o di controllo deve contenere gli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni e dei dati richiesti, oltre che per l’individuazione della struttura richiedente il controllo cui fare riferimento per eventuali esigenze di chiarimento.
La risposta sarà fornita entro 30 giorni dalla ricezione della richiesta di controllo.
Il Servizio Sistemi Informativi promuove, con il supporto dell’URP, convenzioni/accordi con altre pubbliche amministrazioni tese a disciplinare le modalità di accesso telematico alle rispettive banche dati.