Canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche COSAP

Tutte le informazioni per pagare

Quando si paga?
Si deve pagare per le occupazioni permanenti e temporanee realizzate su suolo demaniale o su patrimonio indisponibile della Provincia. Sono soggette al canone anche le occupazioni permanenti e temporanee degli spazi soprastanti e sottostanti il suolo pubblico effettuate con manufatti di qualunque genere, compresi i cavi, le condutture e gli impianti, nonché le occupazioni di aree private sulle quali vi sia la servitù di pubblico passaggio.
E’  previsto anche un canone annuale a titolo di corrispettivo per il rilascio del provvedimento di competenza per l’installazione di impianti pubblicitari e segnaletici fuori dalle aree del patrimonio indisponibile e del demanio, ma comunque lungo le fasce di rispetto delle strade provinciali, qualora i messaggi riportati abbiano finalità commerciale, consentendo all’utente di prevedere un beneficio economico.
Qualsiasi occupazione di questi spazi ed aree deve essere preventivamente autorizzata dalla Provincia.

Chi deve pagare il canone
Il titolare della concessione, autorizzazione o l’occupante di fatto.

 

Quanto si paga?
Le tariffe vengono determinate sulla base della classificazione delle strade, del valore economico della disponibilità dell’area e del sacrificio imposto alla collettività per la sottrazione del suolo pubblico. Sono previsti coefficienti moltiplicatori per specifiche attività anche in relazione alle modalità di occupazione. Il canone è determinato con le modalità ed parametri fissati dai Regolamenti (v. allegati)..
L’atto di concessione rilasciato contiene l’importo del canone dovuto.

A chi si paga
Il versamento deve essere effettuato direttamente alla Provincia nelle scadenze fissate nell’atto di concessione.

Estremi per il versamento:
Iban: IT66G0306912765000000000623
Conto Corrente Postale: 308437

Normativa
D.Lgs. n. 285/1992 e s.m.e i.
Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada (d.P.R. n. 495/1992)
Art. D.Lgs 15 dicembre 1997, n. 446
legge 23 dicembre 1999, n. 488