Lavorare nella Pubblica amministrazione

Posti all'asta - Art. 16 L. 56/87

CHE COS'E'

L’avviamento a selezione presso la Pubblica Amministrazione ai sensi dell’art. 16 L. 56/87, dà la possibilità di essere assunti da Enti Pubblici per posizioni lavorative che richiedono il solo requisito della scuola dell’obbligo, senza dover sostenere concorsi pubblici.
La Pubblica Amministrazione può richiedere titoli aggiuntivi (es: patente B, o altre qualifiche). 
 
A CHI E' RIVOLTO
Per occasioni di lavoro a tempo determinato: a tutti i cittadini privi di occupazione (sia essa dipendente, autonoma, o parasubordinata) e ai cittadini che pur lavorando rientrano nelle condizioni per poter acquisire o mantenere lo stato di disoccupazione. 
Limitatamente alle occasioni di lavoro a tempo indeterminato: a tutti i cittadini anche quelli occupati.
Possono partecipare anche cittadini provenienti da Paese esterno alla Comunità Europea regolarmente soggiornanti, i quali dovranno a tal fine produrre la traduzione giurata del titolo di studio per comprovare l’assolvimento dell’obbligo scolastico.
E' comunque possibile che i regolamenti interni di alcune Pubbliche Amministrazioni richiedenti, prevedano l'obbligo di cittadinanza italiana o di stato della Comunità Europea, o altre caratteristiche specifiche del candidato. 
 
COME FUNZIONA
L’avviso relativo alle offerte di lavoro viene pubblicato presso i Centri per l’Impiego, sulla stampa locale e sul portale SILER (v. link)
Tra i partecipanti viene quindi formulata una graduatoria in base ai seguenti principi:
  • ad ogni partecipante verrà attribuito un punteggio iniziale di 100 punti;
  • verrà sottratto un punto per ogni €1000 dato ISEE, fino ad un massimo di 25 punti;
  • verranno automaticamente sottratti 25 punti a chi non presenti attestazione ISEE (la più recente e in corso di validità);
  • chi ha effettuato la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro precedentemente alla data di pubblicazione dell’offerta, avrà diritto ad un incremento di 5 punti;
  • il disoccupato che abbia compiuto i 40 anni di età avrà diritto ad un ulteriore incremento di 2 punti;
  • il disoccupato che abbia compiuto i 45 anni di età avrà diritto ad un ulteriore incremento di 4 punti;
  • il disoccupato che abbia compiuto i 50 anni di età avrà diritto ad un ulteriore incremento di 6 punti;
  • a parità di punteggio prevarrà la persona più giovane;

Viene sempre indicato se la Pubblica Amministrazione richiedente intende avvalersi del diritto di precedenza per i lavoratori che abbiano già lavorato presso di loro (art 17 comma 26, lettera D, DLGS 78/09 convertito nella legge 102/09).
Di norma la graduatoria è valida solo per ricoprire il posto di lavoro a bando, viene comunque sempre indicato se la Pubblica Amministrazione richiede validità semestrale della graduatoria, possibile per le sole occasioni a tempo determinato, così da poter coprire anche altri posti della stessa qualifica che si rendano disponibili nei sei mesi successivi alla pubblicazione della graduatoria. 
 
COME FARE
Presentarsi al Centro per l'Impiego che gestisce l'offerta nei giorni indicati dalle ore 8.30 alle ore 12 per concorrere alle offerte di lavoro, con:
Documento di identità in corso di validità
Originale e copia dell' attestazione ISEE ultima rilasciata e in corso di validità. La mancata presentazione non comporta comunque esclusione dall'asta, ma solo un diverso punteggio meno favorevole.
Per i soli utenti di competenza di Centri per l’Impiego esterni alla Provincia di Parma: portare copia della Dichiarazione di Immediata Disponibilità (se rilasciata), e percorso lavoratore/situazione lavorativa attuali rilasciati dal proprio CpI di competenza.

Permesso di soggiorno e traduzione giurata del titolo di studio se provenienti da Paesi esterni alla Comunità Europea
Modulo (in allegato) compilato.
 
Il Centro per l'Impiego è tenuto ad effettuare idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rese (art. 71, comma 1 del DPR 445/00).
 
IN ALLEGATO
Modulo di iscrizione art. 16 L. 56/87
L'informativa sulla privacy
Le ultime graduatorie ex art. 16 L. 56/87