Officine revisione veicoli a motore

Le Officine di revisione sono soggette ad autorizzazione e vigilanza amministrativa della Provincia (art. 105, comma 3 del D.Lgs 112/1998). Le imprese che intendono svolgere attività di revisione dei veicoli devono essere autorizzate (art. 80, comma 8 del Codice della Strada).

Alla Provincia competono (*):

  • il rilascio dell’autorizzazione alle imprese di autoriparazione per l’esecuzione delle revisioni dei veicoli;
  • il rilascio dell’autorizzazione ai responsabili tecnici per lo svolgimento dell’attività di revisione dei veicoli presso le imprese autorizzate;
  • le funzioni di controllo amministrativo sulle imprese autorizzate con verifica della permanenza dei requisiti tecnico professionali e personali per i titolari e i responsabili tecnici;
  • la vigilanza sulla regolare tenuta dei registri delle revisioni, vidimati dalla Provincia;
  • la vigilanza sulla corretta applicazione delle tariffe relative alla revisione.

Chi vuole ottenere l'autorizzazione all'esercizio dell'attività di revisione presenta apposita istanza alla Provincia che verifica, nei 90 gg. successivi, il possesso dei requisiti di cui all'art. 239 del DPR 16.12. 1992 n. 495 da parte delle Imprese con le caratteristiche sopra indicate.  

I requisiti personali e professionali del titolare dell'impresa individuale, quando questa si avvalga di una sola sede operativa, o in sua vece e negli altri casi, compresi i consorzi, del responsabile tecnico, sono contenuti nell'art. 240 del DPR 495/1992 e sono verificati dalla Provincia ai fini del rilascio dell'autorizzazione.

Chi è già titolare di autorizzazione per l'attività in argomento, comunica alla Provincia le variazioni riguardanti il personale con qualifica di Responsabile Tecnico, la sede e l'impresa che possono comportare il rilascio di ulteriori specifiche autorizzazioni. L'Ufficio procede al rilascio di un'autorizzazione alle imprese di autoriparazione quando si verificano: trasferimento di sede, ampliamento o riduzione dell'attività, in relazione alle diverse tipologie di veicoli per i quali si effettua la revisione.

L'autorizzazione è necessaria anche nelle ipotesi di inserimento/distrazione del Responsabile Tecnico, del sostituto del Responsabile Tecnico. Tali provvedimenti (tranne che nell'ipotesi di inserimento di Responsabile delle Imprese di autoriparazione) seguono procedure semplificate per i cittadini definite di "silenzio -assenso", che consentono la riduzione dei tempi di attesa e l'abbattimento dei costi per le Imprese.

Il titolare di autorizzazione che rinuncia all'esercizio dell'attività di autoriparazione deve comunicarlo alla Provincia che provvede alla revoca dell'autorizzazione.

Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00

Responsabile U.O.: Dott. Urb. Nicola Fusco - Tel. 0521 931 531 – FAX 0521 931 741
e-mail: n.fusco@provincia.parma.it

Altri recapiti
Cesare Gussoni - Tel. 0521 931 943 - fax  0521 931 741
e-mail: c.gussoni@provincia.parma.it

Nicola Volpe - tel. 0521 931 736
e-mail n.volpe@provincia.parma.it

 


(*) Normativa di riferimento:

  • D.Lvo n. 285 del 30/04/1992 art. 80 comma 8 del codice della strada
  • Legge n. 122 del 05/02/1992
  • D.P.R. n. 495 del 16/12/1992 art. 239, art. 240 e art. 241
  • D.Lvo n. 112 del 31/03/1998 art. 105
  • Legge Regionale n. 9 del 13/05/2003 Emilia Romagna