Variante di adeguamento alla normativa sismica regionale (L.R. 19/2008)

La L.R. n.19/2008,“Norme per la riduzione del Rischio Sismico”, stabilisce che il PTCP deve fornire indicazioni per attuare la riduzione del rischio sismico sulla base di conoscenze della pericolosità del territorio con riferimento alla distribuzione e vulnerabilità degli insediamenti urbani, delle attività produttive e delle reti infrastrutturali.

Gli strumenti di pianificazione urbanistica comunale, attuando gli indirizzi e i criteri stabiliti dal PTCP, dovranno individuare il grado di pericolosità locale di ciascuna parte del territorio e realizzare la microzonazione sismica del territorio definendo limiti e condizioni per la realizzazione degli interventi di trasformazione.

L’Amministrazione Provinciale, in adeguamento alla L.R. n.19/2008, ha predisposto l’elaborazione di una cartografia di analisi degli scenari di pericolosità sismica locale a scala provinciale ad integrazione ed adeguamento del Quadro Conoscitivo del PTCP unitamente alla definizione di specifici indirizzi a sostegno della Pianificazione Comunale.

La Variante al PTCP, approvata con delibera di Consiglio Provinciale n. 23 del 17.04.2013, è stata elaborata in accordo con gli Indirizzi Regionali e Nazionali disponibili in materia di riduzione del rischio sismico e risulta costituita da:

Elaborati del Quadro Conoscitivo:

 

Elaborati di piano:

 

L’adeguamento del piano provinciale costituirà altresì un importante quadro conoscitivo di base, nonché elemento di coordinamento ed indirizzo, per la valutazione della pericolosità sismica locale del Comune di Berceto, elaborata mediante una specifica variante al PSC comunale ai sensi della procedura prevista dall’art. 21 della L.R. 20/2000.